prima ricetta

Risotto con salsiccia e curcuma (*).

[lo dico subito, non sono bravo con le dosi quindi vado sempre ad occhio e di solito me la cavo abbastanza bene]

Preparo il brodo con verdure fresche, una mezza cipolla rossa (era quella che mi avanzava nel frigorifero) tagliata a metà, un cippollotto fresco e due carote pulite e tagliate in tre pezzi grossi, metto tutto in acqua fredda ed aspetto che inizi a bollire.
Nel frattempo preparo la salsiccia, la taglio in pezzi di un paio di centimetri ciascuno e buco la pelle, padellina con olio d’oliva e due spicchi d’aglio e appena l’olio si scalda faccio andare la salsiccia per sgrassarla poi aggiungo un pò di vino bianco per darle sapore; scaldo l’olio per il risotto e taglio due cippollotti freschi come base, lo lascio imbiondire e poi butto il riso per farlo tostare e quando diventa lucido aggiungo vino bianco e faccio sfumare.
Aggiungo brodo e continuo la cottura del risotto; nel frattempo quando la salsiccia è quasi cotta spengo e la metto da parte.
Quando il riso è quasi pronto aggiungo la salsiccia ed un cucchiaino di curcuma (*), manteco il tutto con una bella grattata di parmigiano reggiano ed il piatto è pronto. (a scelta posso mettere anche una noce di burro per renderlo più cremoso)

 

 

(*) La curcuma è una spezia dal colore giallo-arancio proveniente dall’India. Per secoli è stata, ed è tutt’ora, uno degli ingredienti fondamentali della cucina mediorientale e del sud-est asiatico. Per le sue proprietà benefiche e curative la curcuma è tradizionalmente impiegata sia nellamedicina ayurvedica di origine indiana, sia nella medicina cinese, in particolare per la sua capacità di contrastare i processi infiammatori all’interno dell’organismo.

 

Annunci