Tag

, , , , , , , , ,

e poi, mi vieni in mente così, senza un motivo apparente.
(tra l’altro, a dir la verità, non so nemmeno bene chi sei)

e come ti vedo?
mentre cammini in una casa piena di sole con addosso il costume da bagno ed un pareo che ti fascia i fianchi perfetti.
ti vedo di spalle, che cammini verso la cucina, sculetti un pò (passatemi il termine non proprio nobile, ma sculetti proprio bene, muovi i fianchi rotondi in maniera sexy) ed io ti osservo.

la finestra della cucina è piena di sole ed inonda la stanza rendendoti splendente; c’è come un’aurea che ti circonda e ti fa sembrare quasi eterea.

ma non lo sei, grazie a Dio.

sei reale, anche se sei distante sento il tuo profumo e posso immaginare che stai sorridendo mentre prepari la moka.
ti piace d’estate stare in costume in casa, non sto vicino al mare, ci si mettono circa venti minuti a piedi ad arrivare in spiaggia.
ma tu stai in costume e a piedi nudi.
ti giri un attimo e intravedo nel sole le tue labbra rosse, come ciliegie.

mi sorridi e ti appoggi al bancone della cucina, la moka è sul fuoco e tu ti stiri; sembri una gatta al sole, i tuoi capelli neri come cioccolata fondente riflettono i raggi che entrano dalla finestra.

non esisti, sei sola nella mia fantasia, ma mi piace lasciarmi andare a certi pensieri.

non mi alzo, sto seduto sulla poltrona a guardare te che ti giri di nuovo, fai un passo indietro e cerchi le tazzine sopra i pensili, la moka inizia a borbottare e prendi anche lo zucchero di canna.

chiudo gli occhi, li riapro e non ci sei più.

sorrido, per niente triste.

Annunci