Tag

, ,

ho dimenticato una cosa importante.

gira in testa come l’aria di una canzone a cui, però, non riesci a dare il titolo.
gira e gira senza fretta.

e come sempre quando pensi intensamente a una cosa che hai dimenticato quella ti sfugge via come acqua tra le dita.

dita che tormento per ricordarmi le cose, o forse per dimenticarle, quelle cose.
non ricordo.
e forse è un bene non ricordare.

poi, poi tutto arriva come un fiume in piena.
inizia con un rumore, il mare sotto la terrazza che riflette la luce del sole; poi i profumi dell’estate, il suo profumo.
e allora è come essere lì seduti uno davanti all’altra; i tuoi occhi e il tuo sorriso illuminano la sera che arriva.

mi alzo e tu sorridi, non mi pare vero di essere con te, come se fosse la prima volta; e non serve altro, non servono parole né gesti.

basti tu che mi guardi e non parli e mi riempi il cuore e il cielo.

ora che ho ricordato quella cosa importante le mie dita fremono e sono incontrollabili, graffiano e tirano la pelle e il sangue le arrossa e esce a piccole gocce.

piccole gocce e così dimentico tutto e si ferma tutto, solo il rumore del mare rimane solo sfondo.

ho dimenticato una cosa importante.

Annunci