Tag

, , , , , ,

vorrei sorprenderti portandoti a ballare in mezzo alla strada davanti al bar dove andiamo a bere e dove parliamo con le nostre mani e i nostri occhi.
ma non so ballare e tu questo ancora non lo sai, ma imparerai a conoscermi poco a poco.
imparerai che non mi piacciono i cetriolini sotto aceto e nemmeno le cipolline, a dirla tutta.
che amo i pomodori in tutte le forme e dimensioni, anche se l’ho scoperto solo a 40 anni. forse sarei diventato una persona migliore.
imparerai a riconoscere il mio umore guardando la luce del mio viso, come il cielo d’Irlanda che cambia da sereno a nuvoloso in un battito di ciglia, così anche tu riconoscerai i segni per il meteo del mio umore.
che poi anche un cielo scuro è interessante, specie se devi fotografarlo.
saprai farmi sorridere con le tue espressioni buffe e ti atteggerai a modella per i miei occhi e la mia macchina fotografica.

sarai la mia musa.

capirai i miei silenzi e ce ne staremo uno accanto all’altro, sostenendoci a vicenda.

mi guarderai le dita martoriate e macchiate di sangue e ti arrabbierai, mi accarezzerai il viso dolcemente dicendomi che va tutto bene.
ti stringerai a me per farmi stare meglio quando una carezza non basterà.
e la notte starò a guardarti mentre dormi pensando a quanto sono fortunato ad aver trovato te.

e la cosa buffa è che io non so chi sarai e tu, tu invece magari mi conosci già.
forse nei miei sogni a occhi aperti ci siamo già baciati e abbiamo già fatto l’amore.
le tue dita passeranno sulle mie cicatrici, quelle vecchie e quelle che verranno.
avrò i tuoi sorrisi nelle mattine brutte e stanche, avrò il tuo profumo sulle mani e il tuo sapore sulle labbra.
tu avrai le mie braccia e i miei spigoli come riparo nelle notti buie e quando non arriverà il sonno e vorresti scappare via da tutti e da tutto.
anche da me.

ma io non andrò via, anche se non so chi tu sarai.

Annunci