Tag

, , , , , ,

chissà se ricorderò ancora come si fa a emozionarsi al primo appuntamento.
chissà se non avrò dimenticato le palpitazioni e i vuoti di stomaco, che manco volare mi mette così ansia.

avrò ancora i tuffi al cuore? e soprattutto li saprò riconoscere o chiamerò il 118 in preda ad altre tipologie di palpitazioni?
avrò ancora quel sorriso ansioso da sedicenne sul viso di un ultra quarantenne che se ne sente dieci di meno?
che faccia farò guardandomi allo specchio prima di uscire di casa?
sarò abbastanza bello, interessante?
saprò cosa dire o mi impappinerò come il mio solito?

e i vestiti? andrò bene o sarò troppo giovanile con le scarpe da ginnastica i jeans e la maglietta fuori dai pantaloni? che più che altro serve per nascondere la pancetta…

non avrò nessuno che mi fermerà prima di uscire di casa per sistemarmi il colletto della maglietta e mettere dentro l’etichetta; o infilarmi in tasca, di nascosto da mio padre, 10 euro.

ma non ho più 16 anni e quindi mi guarderò più volte allo specchio e appena uscito ritirerò al bancomat ancora 50 euro, che non si sa mai.
e chissà se avrò il tempo di respirare, di fare ordine nella testa di cazzo che mi ritrovo, di non smarrire la via per andare all’appuntamento.
e di non smarrire, poi, quella per tornare a casa più tardi.
spero molto più tardi.

e chissà se avrò lo stesso sorriso di una volta, se saprò ancora meravigliarmi della sua semplicità, dei suoi occhi profondi e curiosi.
chissà se si innamorerà anche lei.

il primo appuntamento dopo tanti anni potrebbe essere una fregatura; sono passati tanti anni e si cresce, si fanno errori di valutazione, si danno e si prendono fregature/facciate che ci si fa il callo sopra al primo appuntamento.
e così si perde quella magia e ci credi sempre meno, finché una mattina non ne hai più voglia.
e inizi a fuggire, a mettere ostacoli tra te e lei, chiunque essa sia.
lasci che perdano interesse per te, che così non ci rimarrai male, che così non le deluderai.
che avrai smesso di credere all’amore con la “a” maiuscola.
che forse non lo sai più riconoscere.
che sopra al primo appuntamento ci hai fatto depositare troppa polvere e ormai il sole non ci arriva più.
e tu stai lì, il tuo io sedicenne se ne sta lì, aspettando che il sole torni mentre tu perdi occasioni e le lasci correre via da te…

il primo appuntamento non si scorda più, ma mi ricorderò come sarà quando arriverà di nuovo?

Annunci