Tag

, , , , , ,

la notte è sempre stato il momento preferito per noi due.
Ma non per le motivazioni classiche… è il momento per stare in silenzio, ad ascoltare il battito del cuore dell’altro, il suo respiro.
mi è sempre piaciuto ascoltare il tuo respiro, farlo diventare mio e addormentarsi così.
mi piace il fatto che non ci sia luce, che nelle ombre il tuo corpo perda la sua forma e ne acquisti una nuova, più avvolgente, più rassicurante.
mi piace seguire le linee della tua pelle, le curve, gli avvallamenti, le piccole imperfezioni.
lo faccio con un dito mentre tu respiri.
e cambia il suo ritmo mentre percorro i centimetri nudi della tua pelle.
Ma la notte è anche stare attaccati con la testa a guardare il soffitto dove le luci della strada si riflettono, tenendosi per mano, senza muoversi; poi, a un certo punto, girarsi e trovare lì, al posto giusto, le labbra dell’altro.
e poi sorridere pensando alle cose fatte durante il giorno quando non ci vediamo.
la notte è complicità.
è stare svegli aspettando che l’altro o l’altra rientri a casa.
la notte è tenera, qualcuno potrebbe dire… è vero, anche.
la notte è multicolore, perché anche al buio gli occhi si riempiono di luci e colori.
la notte è scura, ma dolce come il miele dei tuoi baci.

la notte è il tuo corpo accanto al mio.
è la sicurezza che se mi sveglio ci sei.
è la bellezza di vederti al mattino, arruffata e assonnata che mi guardi mentre ti stiri.
la notte è perfetta accanto a te.

– a che pensi? –
– alla notte –
– mi piace la notte, specie con te… –
– meno male – ribatto sorridendo.
– ah, vuoi dormire sul divano e sperimentare una notte senza di me? –
– non ci penso nemmeno tesoro –

la notte è il battito del tuo cuore che riempie la stanza.
la notte è il tuo respiro accanto a me.
la notte… sei tu.

Annunci