Tag

, , , , , , , , , , , ,

Ci sono notti più buie di altre.
Ci sono notti in cui tieni gli occhi chiusi talmente forte per non vedere il buio oltre il tuo naso.

Ci sono notti in cui tu non ci sei.
Questa notte sei in viaggio.
Per tornare a casa da me.

Mi sento sola.
Nel nostro letto con la finestra dietro.
Il vento soffia forte e vorrei le tue braccia magre e sottili che mi stringono forte e mi fanno sentire sicura.
Vorrei sentire il tuo respiro regolare, qui, proprio dietro la nuca, dove nasce tutto.
Il tuo respiro che adesso mi farebbe calmare il battito forte del cuore, lo sento fino in gola, mi sento quasi soffocare.
Vorrei uscire, respirare l’aria che arriva dal mare, carica di sale, carica del tuo profumo.

Sto bruciando.
Mi sento ardere di febbre.
Vorrei fossi qui a tenermi stretta, a cullarmi piano tra le tue braccia con la testa appoggiata al tuo petto.
A sentire il tuo cuore che batte, batte piano per far stare tranquillo il mio.

E i nostri respiri che piano piano si accordano.
Seguono le curve dei nostri petti, riempiono d’aria i polmoni.
La notte.

Questa notte è davvero lunga e vuota senza di te.
Torna presto amore mio.
Chiudo gli occhi forte e cerco di immaginarti accanto a me o in piedi in fondo al letto che mi guardi mentre ti spogli piano.
Voglio averti qui.

Voglio che mi baci piano la nuca e poi il collo fino a farmi addormentare, mentre mi accarezzi i capelli e la fronte calda.
Voglio che mi sussurri che mi ami.
Che mi ami e che non te ne andrai.
La notte.

La notte senza di te non mi piace.
Non passa velocemente e mi sveglio mille volte cercandoti nel letto.
Mi giro e mi rigiro sperando di incrociare un tuo piede o la tua schiena o un tuo braccio disteso verso di me.
Ti voglio qui, adesso.

Chiudo gli occhi e ti penso forte, più forte di quanto io stia tenendo chiusi gli occhi.
E mi addormento.
Lo faccio come mi capita ogni tanto, stiamo parlando e scivolo nel sonno.
Così.
In un battito di ciglia.
E ti vedo, seduto con la schiena appoggiata al cuscino, che mi guardi sorridendo e poi ti allunghi a spegnere la lampada dal mio lato e ti sento girare piano le pagine del libro che stai leggendo.

Arriva presto.
E così quando apro gli occhi ti vedo in fondo al letto.
Mi tiro su e non è un sogno.

Ti butti tra le mie braccia e mi faccio riempire il viso di baci.

Ora la notte ha tutto un altro sapore.