Attimi.
Ci sono attimi che durano una vita.
Io non so a cosa siamo destinati, non lo so ancora.
Non vivo più giorno per giorno e adesso possiamo programmare il nostro futuro, sapendo che un attimo può farlo svanire.

Ma io desidero vivere attaccata a tutti gli attimi belli che abbiamo avuto finora, in questi anni, e che ancora dovranno venire.

Ricordo ancora quando dicevi: se già tutto questo mi fa stare così bene, quando sarà al 100% mi esploderà il cuore dalla felicità.
Bè è stato così, amore mio.
Abbiamo passato momenti difficili, duri, quando eravamo distanti e non potevamo vederci per giorni interi.
In quei momenti anche un solo attimo ci faceva stare bene.
Sentirsi al telefono, bere un caffè assieme, restare seduti per terra a parlare con la tua testa sulle mie gambe e io che giocavo coi tuoi capelli.
Tutte queste prove ci hanno fortificato, hanno fatto sì che il nostro amore crescesse con solide basi.
Forti come la roccia.

E la cosa bella, ancora adesso che viviamo assieme da un sacco di anni, è che ci ritagliamo i nostri momenti.
Per andare a fare colazione fuori, per uscire la sera a fare due passi coi cani anche dopo una lunghissima giornata di lavoro.
Ci inventiamo sempre il modo di avere un attimo per noi, al di fuori di tutta la nostra vita.

Un attimo per il nostro amore.
Un attimo per le coccole.
Un attimo per parlare di un fatto di cronaca.
Un attimo per uscire presto la domenica mattina e andare a fare colazione in quel bar che ha visto nascere la nostra storia.
Un attimo per dire stop alla routine.
Un attimo per uscire la sera a guardare la luna e rimanerne incantati.
Un attimo per riprendere una bella abitudine come leggere un incipit dei nostri libri preferiti.

Gli attimi hanno sempre fatto parte della nostra storia, c’è voluto tempo.
Siamo qui, ma non siamo ancora arrivati.
Abbiamo ancora tantissima strada da fare, tantissime cose da provare assieme.

Ti guardo mentre dormi accanto a me.
Hai il viso sereno.
Mi piace guardarti mentre dormi, sposto un ciuffo ribelle dalla fronte.
Sei il mio attimo che non è mai fuggito.
Sei il mio carpe diem quotidiano.
Sei l’amore della mia vita.
E io sono il tuo.

Grazie per ogni attimo che mi hai donato.
Grazie per ogni momento tolto alla routine per fare qualcosa assieme a me.

Ti do un bacio leggero sulle labbra.
– grazie amore mio –
Ti muovi piano, non ti ho svegliato

– grazie a te amore mio – dici dopo qualche secondo.

Spengo la luce e mi appolpo al tuo braccio destro.